AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L’ALIENAZIONE DI AREE DI PROPRIETÀ COMUNALE

categoria: Altro
Data Pubblicazione: 22/11/2016
Data Scadenza: 20/12/2016
Ora Consegna: 12.00
AVVISO DI ASTA PUBBLICA
PER L’ALIENAZIONE DI AREE DI PROPRIETA’ COMUNALE
LOTTO 1: Terreno di Via Nenni
LOTTO 2: Terreno di Via XXIV Maggio
 
 
IL RESPONSABILE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO
 
In attuazione del piano delle alienazioni approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 25  del 29.7.2016 e della determina n. 281 del 21.11.2016 con la quale sono state indicate le modalità  di espletamento della gara nonché approvato il presente avviso.
 
RENDE NOTO
 
che il giorno  20.12.2016 con inizio alle ore 10.00 presso la Residenza Municipale, sita in Piazza Biraghi n. 3  - Bovisio Masciago –  Settore Gestione del Territorio – Piano 1° - , in seduta pubblica, avrà luogo l'asta pubblica, con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo posto a base d’asta, secondo le modalità di cui agli artt. 73 lett. c) e 76, 1°, 2° e 3° comma del R.D. n. 827 del 23 maggio 1924, per l’alienazione delle seguenti aree di proprietà comunale, siti in Bovisio Masciago:
 
LOTTO 1: Terreno di Via Nenni, individuato nel N.C.T. con il mappale 808  - foglio  7 -  avente superficie di mq. 855,00.
LOTTO 2: Terreno di Via XXIV Maggio, individuato nel N.C.T. con il mappale 52  - foglio  7 -  avente superficie di mq. 400,00.
 
 
1.  AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PUNTI DI CONTATTO
Comune di Bovisio Masciago - Piazza Biraghi, 3 - 20813 Bovisio Masciago - MB - (la “Stazione Appaltante”)
tel. 0362/511239-303 - fax n. 0362/558720 Responsabile del procedimento: Arch. Andrea Bottin.
La documentazione di gara è consultabile e scaricabile dal sito internet della Stazione Appaltante: www.comune.bovisiomasciago.mb.it
 
 
2.  – DESCRIZIONE  DELLE  AREE  E VALORE A BASE D’ASTA
 
LOTTO 1 – TERRENO DI VIA PIETRO NENNI
Trattasi di un’area di terreno posta in Comune di Bovisio Masciago,  Zona Territoriale 1, identificata al Catasto al fg 7 mapp. 808.
L’area è inserita nel tessuto urbano consolidato di recente formazione ed è dotata di tutte le urbanizzazioni primarie necessarie. Ad oggi l’area si presenta libera da cose e manufatti ed è utilizzata come area verde residuale.
Consistenza: la superficie complessiva del bene desunta dalla visura catastale è pari mq. 855.
Coerenze: da Ovest in senso orario e a Nord mapp. 696, a Est strada via Nenni mapp. 715, a Sud mapp. 672 e 491.
Caratteristiche: area di terreno compresa nel patrimonio disponibile del Comune di Bovisio Masciago.
Accesso: dalla Via P. Nenni.
Classificazione urbanistica: nel vigente P.G.T. il bene ricade all’interno dell’ambito residenziale ad alta densità (A.3.1 – isolati residenziali) - (Uf = 0,70 mq/mq).
Prezzo a base d’asta: € 233.415,00, come da perizia di stima.
 
 
LOTTO 2 – TERRENO DI VIA XXIV MAGGIO
Trattasi di terreno posto in Comune di Bovisio Masciago, Zona Territoriale 1, identificato al Catasto al fg. 7 mapp. 52. L’area è inserita nel tessuto urbano consolidato di recente formazione.
Per le caratteristiche dimensionali del lotto, la stessa non possiede propria capacità edificatoria autonoma, tuttavia garantisce la quota edificatoria, conferita dal P.G.T., trasferibile su altra area che ne consenta l’utilizzo in alternativa all’utilizzo degli ambiti residenziali alla stesso limitrofi.
Consistenza: la superficie complessiva del bene desunta dalla visura catastale è pari a mq. 400.
Coerenze: da Ovest in senso orario strada via XXIV Maggio, a Nord mapp. 429, 603, a Est mapp. 54, a Sud mapp. 482, 53, 755.
Caratteristiche: area di terreno compresa nel patrimonio disponibile del Comune di Bovisio Masciago.
Accesso: dalla Via XXIV Maggio.
Classificazione urbanistica: nel vigente P.G.T. il bene ricade all’interno dell’ambito residenziale a media densità – isolati residenziali (A.4) - (Uf = 0,50 mq/mq).
Prezzo a base d’asta: € 62.400,00, come da perizia di stima.
 
L’alienazione di ogni singolo lotto si intende a corpo e non a misura ed è riferita allo stato di fatto e di diritto in cui lo stesso si trova al momento dell'asta.
Si precisa che gli importi a base d’asta sono da intendersi al netto degli oneri e onorari per la stipula dell’atto, della voltura catastale, di tutte  le spese relative alla vendita (es. imposta registro, bolli, tasse, ecc.).
La cessione degli immobilie in questione è esclusa dal campo di applicazione dell’IVA e, pertanto, non sarà emessa fattura.
 
 
3.  -  TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE
Per prendere parte all’asta gli interessati dovranno far pervenire la propria offerta per ogni singolo lotto, in plico sigillato, all’Ufficio Protocollo del  Comune di Bovisio Masciago  – Piazza Biraghi 3 – 20813 Bovisio Masciago - entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno  19.12.2016 a pena di esclusione.
Farà fede il timbro/data e l’ora apposti dal  Protocollo al momento del ricevimento.
Il recapito del plico sigillato contenente la documentazione, l'offerta ed il deposito cauzionale – come di seguito meglio precisato - dovrà essere effettuato, entro e non oltre il suddetto termine, direttamente o a mezzo posta. È ammessa anche la consegna tramite agenzie di recapito autorizzate, nel rispetto della normativa in materia.
Oltre il termine sopraindicato, non sarà valida alcuna offerta, anche se sostitutiva od aggiuntiva di offerta precedente, ancorché spedita in data anteriore al termine suddetto.
L’onere del recapito è ad esclusivo carico del mittente sul quale ricade il rischio del mancato ricevimento del plico in tempo utile.
Si avverte che l'orario di servizio al pubblico effettuato dall'Ufficio Protocollo del Comune di Bovisio Masciago è il seguente: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00,  giovedì dalle 16,00 alle 19,00.
L’asta sarà dichiarata deserta se non sarà presentata almeno una offerta valida.
 
 
4.  – SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA E REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Possono partecipare alla procedura:
- le persone fisiche che:
- siano in possesso di capacità di agire;
- siano in possesso delle capacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione;
- nei propri confronti non sia pendente alcun procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione o di una delle cause ostative di cui rispettivamente all’art. 6 e all’articolo 67 del D.Lgs  n. 159/2011;
- nei propri confronti non siano state applicate le misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’articolo 6 del D.Lgs. 6/09/2011 n. 159 e che, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti di tali misure irrogate nei confronti di un proprio convivente;
- nei propri confronti non siano state pronunciate sentenze, ancorchè non definitive, confermate in sede di appello, relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto, ai sensi dell’art. 67,comma 8, del D.Lgs. 6/09/2011, n. 159;
- non incorrano in alcuno dei speciali divieti di comprare stabiliti dall’articolo 1471 del c.c.;
- le persone giuridiche che:
- siano iscritte ai registri delle imprese della C.C.I.A.A. della Provincia in cui hanno sede o registro equivalente dello stato aderente all’Unione Europea alla data di sottoscrizione dell’offerta;
- non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione dello Stato in cui sono stabilite e che a carico delle medesime non siano in corso procedimenti per la dichiarazione di una delle predette situazioni o di ogni altra procedura equivalente secondo la legislazione dello Stato in cui sono stabilite e che procedure del genere non si sono verificate nel quinquennio anteriore alla data del bando di alienazione, né si trovano in stato di cessazione e/o sospensione dell’attività;
- nei cui confronti non siano operative misure cautelari interdittive ovvero di divieto temporaneo di stipulare contratti con la pubblica amministrazione ai sensi del D. Lgs. 08/06/2001, n. 231,
- nei confronti del procuratore e nei confronti del titolare, se trattasi di impresa individuale – nei confronti di tutti i soci se trattasi di società in nome collettivo e indipendentemente dai poteri di rappresentanza – nei confronti di tutti i soci accomandatari se trattasi di società in accomandita semplice - di tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza per ogni altro tipo di società – nei confronti del socio unico persona fisica ovvero del socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società – nei confronti del legale rappresentante per le associazioni:
a)     non sia pendente alcun procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzioneo di una delle cause ostative di cui rispettivamente all’articolo 6 ed all’art. 67 del D. Lgs. 06/09/2011, n. 159;
b     non siano operanti sanzioni interdittive che importano l’incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione, ai sensi dell’articolo 32 ter e 32-quater del Codice Penale e successive modificazioni;
c)     non incorrano in alcuno dei speciali divieti di comprare stabiliti all’articolo 1471 del Codice Civile.
I partecipanti dovranno attestare nell’istanza mediante dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR n. 445/2000:
- di aver preso cognizione e di accettare integralmente tutte le condizioni riportate nel presente avviso d’asta;
- di aver preso visione dello stato dell’immobile oggetto del presente avviso di alienazione, nonché degli atti concernenti la sua consistenza e l’attuale destinazione urbanistica;
- di aver valutato tutte le condizioni che possono influire sull’offerta, ritenendola equa;
- di accettare l’acquisto dell’immobile nello stato di fatto e di diritto in cui esso si trova, esonerando l’Amministrazione da ogni eventuale responsabilità al riguardo;
 
 
5. – MODALITA’ DI GARA E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
L'asta pubblica è disciplinata dalle norme del presente avviso e del R.D. n. 827/1924 (art. 73, comma 1, lettera c e art. 76 comma 2) e verrà esperita  con distinto incanto per ciascun lotto, con metodo delle offerte segrete in aumento rispetto al prezzo indicato a base d'asta nel presente avviso.
E’ ammessa l’aggiudicazione di più lotti al medesimo concorrente.
Non sono ammesse offerte in variante, condizionate, parziali, indeterminate.
In caso di parità di offerte si procederà mediante sorteggio (art. 77 c. 2  R.D. n. 827/1924).
Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, se ritenuta valida, e purchè il prezzo sia superiore a quello fissato come base d’asta nel presente avviso.
In caso di discordanza tra il prezzo dell’offerta indicato in lettere e quello indicato in cifre, sarà ritenuta valida l’indicazione più vantaggiosa per la Stazione Appaltante.
Sono escluse:
- le offerte pervenute oltre il termine di scadenza.;
- le offerte prive di sottoscrizione;
- le offerte uguali o in ribasso rispetto alla base d’asta indicata nel presente avviso;
- le offerte per persona da nominare o condizionate;
- le offerte completamente indeterminate.
Al termine della procedura di valutazione delle offerte verrà redatta una graduatoria, per ciascun lotto, a partire dalla maggiore offerta, che verrà approvata insieme con il verbale di gara, con il successivo provvedimento dirigenziale di aggiudicazione definitiva.
Il verbale di gara non ha valore di contratto.
L’Amministrazione effettuerà controlli e verifiche sulla veridicità delle autocertificazioni prodotte dall’offerente che ha presentato la migliore offerta.
Se le dichiarazioni rese risultino non veritiere l’amministrazione non procederà all’aggiudicazione definitiva e incamererà l’intero deposito cauzionale prestato, fatto salvo comunque il diritto al maggior danno.
In tal caso l’Amministrazione si riserva la facoltà di dare scorrimento alla graduatoria.
 
 
6. - CAUZIONE
Ogni concorrente dovrà costituire deposito cauzionale dell’importo pari al 10% del prezzo a base d’asta dell’immobile alla cui aggiudicazione intende partecipare e precisamente:
-  €   23.341,50 per il lotto n. 1
-  €    6.240,00  per il lotto n. 2.
La cauzione è destinata a coprire la mancata sottoscrizione del contratto di compravendita per fatto del soggetto aggiudicatario.
La cauzione del soggetto aggiudicatario resterà vincolata fino al versamento completo del corrispettivo, mentre le cauzioni degli altri soggetti partecipanti alla gara saranno svincolate dopo l’aggiudicazione definitiva.
Qualora il soggetto aggiudicatario non mantenga l’offerta presentata, oppure non provveda alla stipulazione del contratto nel termine fissato di 60 giorni dalla comunicazione di aggiudicazione, la cauzione sarà automaticamente incamerata dalla Stazione Appaltante.
 
 
7.  – MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA
Per la partecipazione all’asta, ciascun concorrente interessato dovrà presentare un plico chiuso, debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, e dovrà riportare all’esterno la seguente dicitura “NON APRIRE - CONTIENE OFFERTA PER L’ASTA PUBBLICA PER ALIENAZIONE TERRENO DI VIA ……….. – LOTTO N. ……….”, nonché il nominativo, l’indirizzo, il numero di telefono e la pec del mittente.
In tale plico dovranno essere inseriti, a pena di esclusione:
-  una busta recante all’esterno la seguente dicitura: BUSTA A –  LOTTO N. …… Documentazione;
-  una busta recante all’esterno la seguente dicitura: BUSTA B -  LOTTO N…….. Offerta economica.
 
BUSTA “A” – DOCUMENTAZIONE
Nella busta “A” devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti:
1.  ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA e DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA, resa dalla persona fisica offerente o dal legale rappresentante della persona giuridica offerente, ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 46, 47, 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, redatta compilando o riproducendo lo schema allegato A/1 (persona fisica) e allegati A/2 – A/3 (persona giuridica) della modulistica di gara, e corredata da fotocopia del documento d’identità, in corso di validità, del sottoscrittore, a pena di esclusione.
2.  DEPOSITO CAUZIONALE
Deposito cauzionale a garanzia dell’offerta e della sottoscrizione del contratto, per un importo pari al 10% del valore a base d’asta del singolo lotto per cui si intende presentare offerta.
Il deposito può essere costituito alternativamente:
•        versamento in contanti o in titoli di Stato presso Tesoreria Comunale – Banca Popolare di Sondrio Soc Coop per Azioni – Via Marconi, 7/a - Bovisio Masciago – tel 0362-559006 (codice IBAN: IT16W05696 32600 000067000 X54).
Non devono essere allegati assegni.
•        mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata da intermediari finanziari iscritti nell’elenco speciale ex art. 107 del D.Lgs. n. 385/1993, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.. Le fideiussioni rilasciate dagli intermediari finanziari devono essere accompagnate da copia conforme della autorizzazione ministeriale.
La fideiussione o la polizza assicurativa deve essere intestata alla stazione appaltante, avere validità fino all’integrale pagamento del prezzo di acquisto senza limitazioni temporali e prevedere:
•    la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale;
•    la rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957, c. 2, cod. civ.;
•    la piena operatività entro quindici giorni su semplice richiesta scritta della stazione appaltante.
Inoltre la fideiussione o la polizza assicurativa dovrà, a pena di esclusione, essere accompagnata da autentica notarile o dalla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa dal fideiussore e corredata da copia fotostatica non autenticata del documento d’identità, di essere legittimato ad emettere fideiussione per  tipologia ed importi richiesti.
La mancanza della costituzione del suddetto deposito cauzionale sarà motivo di esclusione dall'asta.
3.  (eventuale) PROCURA, in originale o copia autentica. Solo nel caso in cui la domanda di partecipazione, la dichiarazione, e/o ciascuna dichiarazione di offerta economica e/o altra dichiarazione che compone ed è contenuta nell’offerta, sia sottoscritta da un procuratore (generale o speciale), deve essere allegata la procura notarile (generale o speciale) che attesti i poteri del sottoscrittore.
 
BUSTA”B” – OFFERTA ECONOMICA
Nella busta “B” dovrà essere inserita, a pena di esclusione, l’offerta economica redatta in  bollo (€ 16,00), conformemente all’Allegato B della modulistica di gara, sottoscritta dal concorrente o dal legale rappresentante della persona giuridica offerente, e, in caso di offerta associata, da tutti gli offerenti associati.
L'offerente dovrà indicare il prezzo offerto per l' acquisto del bene.
La firma dovrà essere leggibile ed apposta per esteso.
 
 
8.  – PARTECIPAZIONE CONGIUNTA
Nel caso in cui più soggetti intendano partecipare congiuntamente alla gara, gli stessi resteranno solidalmente obbligati.
In tal caso tutti i soggetti dovranno singolarmente possedere i requisiti richiesti per la partecipazione alla gara e, pertanto, ciascuno di essi dovrà produrre la dichiarazione sostitutiva prevista al punto 7.
A pena di esclusione, l’offerta economica dovrà essere sottoscritta da tutti i soggetti che partecipano congiuntamente.
I soggetti offerenti dovranno inoltre indicare nella dichiarazione sostitutiva i nominativo del rappresentante e mandatario, che sarà unico referente nei confronti dell’Amministrazione per tutto quello che riguarda la gara ed i rapporti conseguenti.
In caso di aggiudicazione, l’alienazione avverrà in comunione indivisa a favore di tutti i soggetti offerenti aggiudicatari.
 
 
9  – CONDIZIONI DELLA VENDITA
L’area sarà venduta  a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, con ogni pertinenza e con gli inerenti diritti, azioni, servitù attive e passive, apparenti e non apparenti o che abbiano ragione di essere.
Il Comune di Bovisio Masciago venditore garantisce la piena proprietà e la legittima provenienza.
Gli offerenti, pertanto, dovranno prendere atto dello stato di fatto e di diritto in cui si trova il bene oggetto della vendita e dichiarare di essere a conoscenza della situazione urbanistica, catastale ed ipotecaria nonché dell’attuale stato di destinazione e manutenzione, e della localizzazione delle reti acqua, fognatura, energia elettrica, telefono esistenti alla data del bando, esonerando espressamente la Stazione Appaltante da ogni responsabilità al riguardo, nonché da ogni relativa spesa.
Il trasferimento della proprietà dell’immobile non costituirà titolo per il rilascio di permesso di costruire, da richiedere dopo l’atto di compravendita e subordinato alla normativa di riferimento (DPR 380/2001 – LR 12/2005 - R.E.) e soggetto alla corresponsione degli onri di urbanizzazione.
L’alienazione dell’area avverrà nel rispetto della normativa vigente e alle condizioni contrattuali stabilite nel presente avviso d’asta.
L’entità del prezzo della compravendita non potrà mai subire diminuzione, avendone l’offerente ritenuto congruo ed insuscettibile di rettifica il valore, in rapporto al bene in alienazione, così come conosciuto e considerato in ogni suo aspetto.
L’aggiudicatario dovrà corrispondere il prezzo di acquisto in un’unica soluzione, all’atto della stipula del contratto di compravendita,- da effettuarsi tramite notaio scelto dalla parte acquirente -, al netto del deposito cauzionale versato in sede di partecipazione alla gara.
Qualora il concorrente abbia optato per una fidejussione bancaria od una polizza assicurativa, la stessa verrà trattenuta, a garanzia dell’offerta, fino al versamento del prezzo di aggiudicazione e solo allora verrà restituito l’originale dell’atto.
Le spese relative alla presente procedura di vendita – quali, a titolo esemplificativo, bolli, accessori, imposte, tasse, onorari notarili ed oneri di qualsiasi genere – sono a carico dell’acquirente.
L’aggiudicazione sarà immediatamente impegnativa per l’aggiudicatario mentre non impegnerà la Stazione Appaltante fino a quando non sarà intervenuta la stipulazione del contratto.
Nel caso di mancata stipulazione nel termine stabilito per fatto dell’aggiudicatario, questi si intenderà decaduto dalla gara e l’Amministrazione incamererà l’intero deposito cauzionale prestato a titolo di penale, salvo comunque il diritto al maggior danno.
Nel caso in cui intervenissero cause di forza maggiore che impediscano la vendita dell’immobile, la Stazione Appaltante potrà con proprio provvedimento amministrativo motivato, annullare la gara ad ogni effetto, in questo caso l’Amministrazione Comunale sarà tenuta esclusivamente alla restituzione della cauzione versata.
Gli offerenti non potranno avanzare alcuna pretesa nei confronti dell’Amministrazione Comunale per mancato guadagno o per costi sostenuti per la presentazione dell’offerta.
 
 
10. ALTRE INFORMAZIONI
Tutti i documenti presentati devono essere redatti in lingua italiana o corredati da traduzione giurata.
Ciascun offerente rimarrà vincolato alla propria offerta sino all’integrale pagamento del prezzo di acquisto del bene oggetto d’asta da parte dell’aggiudicatario.
Gli offerenti non aggiudicatari non potranno reclamare indennità di sorta.
L'Ente potrà richiedere la presentazione di ulteriore documentazione ritenuta necessaria e la dimostrazione del possesso dei requisiti previsti e dichiarati in fase di gara.
La Stazione Appaltante si riserva la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara o di prorogare la data della stessa, di sospendere la procedura di gara, di aggiornarla in altra data, di non aggiudicare la gara nel caso in cui venga meno l'interesse pubblico all’alienazione del terreno oppure se nessuna delle offerte fosse ritenuta idonea rispetto alle esigenze dell'Ente o per altro motivo, senza che i concorrenti possano rilevare alcuna pretesa al riguardo.
La Stazione Appaltante si riserva di non procedere alla sottoscrizione del contratto, dandone comunicazione all’aggiudicatario entro il termine di 60 giorni dalla data di comunicazione dell’aggiudicazione definitiva, ove sopraggiungano motivi di interesse pubblico.

Chiarimenti: possono essere formulati utilizzando l’indirizzo PEC indicato, mediante la proposizione di quesiti scritti all’attenzione del RUP. Non saranno fornite risposte ai quesiti pervenuti successivamente al termine indicato. Le richieste di chiarimenti devono essere formulate esclusivamente in lingua italiana. Le risposte a tutte le richieste presentate in tempo utile sono fornite prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte. Le risposte alle richieste di chiarimenti, e/o eventuali ulteriori informazioni sostanziali, in merito alla presente procedura sono pubblicate in forma anonima all’indirizzo internet della Stazione Appaltante.
Il presente avviso verrà affisso all’Albo Pretorio on line del Comune di Bovisio Masciago e pubblicato sul sito internet www.comune.bovisiomasciago.mb.it.
 
11.  TRATTAMENTO DEI DATI
Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e ss.mm.ii., rubricato “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si precisa che il trattamento dei dati personali è effettuato solo per le finalità strettamente connesse alla gestione della gara.
I dati personali relativi alle imprese partecipanti alla gara sono oggetto di trattamento, con o senza l’ausilio di mezzi elettronici, limitatamente e per il tempo necessario agli adempimenti relativi alla gara.  Il Concorrente aggiudicatario consente il trattamento dei dati personali. Gli stessi dati possono essere inseriti in banche dati, archivi informatici e sistemi telematici, esclusivamente per finalità connesse alla gara, nonché agli atti da esso conseguenti ed ai relativi effetti fiscali.
Titolare del trattamento è il Comune di Bovisio Masciago.
 
Il Responsabile Settore Gestione del Territorio
Arch. Andrea Bottin
Ufficio di riferimentoLAVORI PUBBLICI
Telefono: 0362511303
Fax: 0362558720
Email: lavoripubblici@comune.bovisiomasciago.mb.it
Pec: comunebovisiomasciago@cert.legalmail.it