Questione Gazebo: il Comune risponde alle polemiche sul web

25/09/2014

Questione Gazebo: il Comune risponde alle polemiche sul web
In seguito alla polemica sollevata sul web dall'Associazione "Amici della Mergasciada", che accusava l'Amministrazione Comunale di aver negato loro, senza motivazioni, l'utilizzo dei gazebo per il Mercatino del 28 settembre, il Comune ha deciso di rispondere:


I gazebo comunali sono stati acquistati per essere utilizzati nella manifestazioni organizzate dal Comune al fine di dare visibilità alle associazioni di volontariato, sportive, operatori economici, hobbisti ecc… del territorio comunale (Vetrina in Piazza, Festa del Volontariato, Festa dello sport…)
In occasione della festa del S. Crocifisso prevista per domenica 28 settembre l’ufficio competente ci ha comunicato la disponibilità di n. 22 gazebo, numero insufficiente a coprire le richieste pervenute dai partecipanti di “Vetrina in Piazza”. E’ bene sapere che i gazebo acquistati dalle Giunte precedenti erano in totale 41. Oggi se ne ereditano solo 22, ne verificheremo il motivo. Il tempo giustifica l’usura, la mancata integrazione nel tempo è difficile da giustificare. 
La richiesta di autorizzazione alla manifestazione effettuata dagli “Amici della Melgacciata” è datata 15 luglio 2014 e solo in data 22 settembre è pervenuta, dalla medesima, richiesta di n. 17 gazebo, in data 24 settembre è stato comunicato all’Associazione che purtroppo non era possibile soddisfare la richiesta.
Il criterio di concessione è rimasto invariato nel tempo, Giunta dopo Giunta: la priorità viene data alle iniziative pubbliche. Ora parrebbe che i criteri debbano improvvisamente cambiare e, per dar forza alla voce della polemica, si strumentalizzano i bambini. 
Spiace inoltre dover rilevare che ex Assessori e Consiglieri si associno alla polemica, modalità di certo non compatibile con il loro ruolo e l’auspicabile clima di festa.

Tag: Gazebo