Progetto: LOTTA AGLI SPRECHI ALIMENTARI

25/02/2019

Progetto: LOTTA AGLI SPRECHI ALIMENTARI
La sfida lanciata a più riprese dal Parlamento europeo è quella di ridurre gli sprechi alimentari del 50% entro il 2025. In Italia, come nel resto dei Paesi sviluppati e a differenza di quanto avviene in quelli in via di sviluppo, gli sprechi maggiori sono localizzati a valle della filiera agroalimentare e riguardano le fasi di distribuzione, consumo domestico e consumo presso ristorazioni collettive commerciali o di servizio.
Rientra tra queste la ristorazione scolastica che, secondo le Linee di indirizzo nazionale emanate dal ministero della Salute, proprio per la sua valenza educativa, può diventare uno strumento privilegiato di sensibilizzazione al problema degli sprechi alimentari per quel 53,4% (oltre 3 milioni) di iscritti alla scuola d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, che pranza a scuola ogni giorno.
Da questi presupposti nasce l’idea proposta dalla Commissione mensa e condivisa immediatamente dal Comune di Bovisio Masciago e da Sodexo, di condurre un’esperienza pilota all’interno del servizio di ristorazione scolastica della Scuola Primaria, con l’obiettivo di misurare e valutare l’entità degli sprechi alimentari onde sviluppare strategie efficaci di gestione e di educazione mirate alla loro prevenzione o riduzione.
La misurazione, gestione e presa in carico della problematica potrà consentire la definizione di nuove “piste di lavoro”, concretizzabili nelle diverse realtà territoriali, che permettano di attivare un sistema sostenibile di pianificazione del pranzo a scuola e che sappiano meglio coniugare i bisogni di salute con la necessità di ridurre gli impatti negativi sull’ambiente.
MODALITA’ DI SVOLGIMENTO – MISURAZIONE DELLO SCARTO
La valutazione degli scarti si svolgerà durante l'ora dedicata alla mensa.
Le classi coinvolte (seconde e terze) effettueranno giornalmente la pesatura diretta dei prodotti alimentari scartati e provvederanno alla registrazione su apposita scheda di due dati:
  • totale Kg prodotti alimentari scartati
  • totale utenti presenti a pranzo
Le informazioni raccolte saranno elaborate in un report finale, che vedrà vincitrice la classe che avrà riportato il minor peso giornaliero medio di scarti.
Tale classe verrà premiata in un'apposita cerimonia a cui parteciperanno rappresentanti del Comune, della Scuola e di Sodexo, e redigerà il “decalogo anti-scarto” da illustrare a tutti i compagni di scuola. A tutti i partecipanti verrà comunque consegnato un gadget.
L'arco temporale di implementazione del progetto sarà di 4 settimane, periodo necessario per valutare tutti i piatti che compongono il menù, a partire dal 4 marzo.
A conclusione del progetto e per coinvolgere tutte le classi, verrà proposto un menù anti spreco che verrà presentato e spiegato prima della sua realizzazione.