ESONDAZIONE 8 LUGLIO: INTERVENTI IN ATTO

02/10/2014

ESONDAZIONE 8 LUGLIO: INTERVENTI IN ATTO
Il questo periodo si è messo in atto il progetto di messa in sicurezza del territorio attivando azioni molteplici, a tutto tondo, e aggiornando le procedure di gestione delle emergenze.

Per quanto riguarda la richiesta di risarcimento dei danni sono stati effettuati i sopralluoghi per le valutazioni, inviate le schede RASDA (Raccolta Scheda Danni) per il rilievo dei fondi spesi per la gestione delle emergenze ed è stata inoltrata alla Regione Lombardia la richiesta di emissione di Decreto di calamità naturale. In seguito con i Sindaci dell’Asta del Torrente Seveso si è svolto un incontro per sollecitare Regione Lombardia ad inoltrare la richiesta al Ministero.

Tutti i cittadini che hanno subito danni a seguito dell’alluvione dovranno conservare la documentazione relativa alle spese in attesa dell’emissione del Decreto. Per non gravare sulla situazione economica delle famiglie e delle attività commerciali coinvolte, sono in corso le operazioni per la defiscalizzazione della TARI per l’anno 2015.

Per quanto riguarda la messa in sicurezza del territorio si è tenuto un incontro con DG TERR (Direzione Generale del Territorio) di Regione Lombardia, per acquisire i fondi necessari per il completamento dell’argine di piazza Mozart con massi, a continuazione del precedente intervento. Con il tecnico competente sono stati effettuati sopralluoghi per l’esame spondale e un incontro per definire la riqualificazione della piazza. AIPO, l’ente che da Gennaio 2015 potrebbe occuparsi della riqualificazione complessiva del Torrente Seveso, a seguito di un incontro con il nostro Comune, si premurerà di definire uno specifico progetto.

Sul versante gestione delle emergenze, con la Protezione Civile si è provveduto al taglio delle piante cadute e/o bloccate dall’esondazione. Il Gruppo Comunale di Protezione Civile ha inoltre organizzato un corso base di formazione dei volontari al fine di potenziare il Gruppo e a seguito del corso si definirà un nuovo progetto di sperimentazione dell’esodo connesso al rischio idrogeologico. Infine sono in corso le valutazioni tecniche per l’acquisto e il posizionamento di un idrometro in accordo col sistema di Protezione Civile.

Per gli aspetti tecnici connessi a strade e fognature, dopo la pulizia avvenuta, si sta provvedendo all’aggiornamento dello stato delle reti fognarie per definire i tratti critici e porvi rimedio.

Per Piazza Mozart si è eliminata l’ipotesi di una parete di contenimento sul bordo fiume in quanto, si è verificato con Regione Lombardia, non è autorizzabile alcuna modifica delle sponde fluviali all’interno dei 4 metri dall’alveo (Testo Unico delle Opere idrauliche – art 93 e art 96 – Regio Decreto 25 luglio 1904 n° 523 = atti vietati in quanto servitù di passaggio del demanio). Si sta però definendo un progetto con caratteri architettonici accettabili per un innalzamento dei muretti di delimitazione delle aiuole, con mantenimento di un passaggio verso il torrente e posizionamento di una paratia mobile.

Per tutti i frontisti (proprietari di aree ricadenti nell’alveo del torrente), l’Amministrazione Comunale organizzerà un incontro con i tecnici della Polizia Idraulica Regionale per i chiarimenti tecnici e amministrativi riguardanti le modalità di contenimento delle acque e la tutela delle proprietà private.
 

Tag: Esondazione Interventi Protezione Civile Seveso