Coronavirus, un bovisiano dimesso dall'ospedale

25/03/2020

Coronavirus, un bovisiano dimesso dall'ospedale
Un bovisiano positivo al Coronavirus sarà dimesso nella giornata di oggi, mercoledì 25 marzo, dall'ospedale di Desio. Lo ha appreso il sindaco Giovanni Sartori nel corso di una telefonata ai familiari. Per loro si chiude un brutto capitolo, l'intera comunità cittadina tira un sospiro di sollievo.

"Una telefonata che finalmente mi ha regalato un sorriso - afferma il sindaco -. Ne ho fatte altre anche a persone in sorveglianza attiva per sincerarmi delle loro condizioni e fare sentire la vicinanza della collettività. Purtroppo tra le telefonate ci sono anche quelle relative alle vittime bovisiane".

Il plurale è d'obbligo. Benché non sia giunta in tal senso alcuna comunicazione dall'Ats (che continua a inserire i nominativi tra le persone positive), a oggi Bovisio Masciago piange la scomparsa di due cittadini a causa del Coronavirus. Di uno avevamo già dato notizia, ora siamo venuti a conoscenza anche di un secondo decesso.

La situazione fino a questo momento è la seguente:
- 15 persone positive
- 2 vittime
- 1 persona dimessa
- 41 persone in sorveglianza attiva

"La mia speranza - conclude il sindaco - è che la situazione possa essere ancora più positiva. Così come non abbiamo appreso dei decessi dalla Ats, così anche la dimissione della persona guarita l'ho scoperta soltanto con una telefonata ai familiari. Mi auguro che anche altri cittadini siano stati dimessi anche se a noi non è stato comunicato. Nel frattempo invito tutti a non abbassare la guardia: massima precauzione, siamo ancora nell'emergenza. Non uscite di casa nell'interesse vostro e della collettività".

Tag: Coronavirus