PREVENZIONE DEI FENOMENI ALLERGIZZANTI CORRELATI ALLA DIFFUSIONE DELLA PIANTA AMBROSIA DISINFESTAZIONE ZANZARE - DERATTIZZAZIONE

25/07/2017

PREVENZIONE DEI FENOMENI ALLERGIZZANTI CORRELATI ALLA DIFFUSIONE DELLA PIANTA AMBROSIA   DISINFESTAZIONE ZANZARE - DERATTIZZAZIONE
IL SINDACO
 
- Richiamata l’Ordinanza n. 22 del 13 Luglio 2017     
- Viste le circolari Regionali, con le quali vengono emanate disposizioni contro la diffusione della Pianta Ambrosia e prevedono l’obbligo per tutti i soggetti pubblici e privati di effettuare interventi di sfalcio nelle aree incolte di loro pertinenza che rappresentano l’habitat naturale per la diffusione della specie, con particolare riguardo a:
- aree agricole non coltivate e quelle coltivate a cereali
- aree a verde pubblico e privato
- cigli stradali ed autostradali
- aree dimesse
- massicciate ferroviarie
- Rilevato necessario:
- disciplinare le modalita’ vincolanti per la tutela della salute pubblica per cui i proprietari ed i conduttori di aree a verde, dei cantieri, dei luoghi incolti devono intervenire per contenere la proliferazione dell’AMBROSIA e degli animali molesti e nocivi per la salute umana effettuando le manutenzioni e disinfestazioni necessarie.
 
AVVISA
I proprietari, delle  aree su cui cresce spontaneamente la PIANTA AMBROSIA , in ottemperanza alle disposizioni sopra richiamate, di provvedere agli interventi di sfalcio delle zone interessate da effettuarsi nei seguenti periodi:
 
- Il primo alla fine di LUGLIO (indicativamente ultima settimana)                                      
- Il secondo nella seconda decade o all’inizio della terza decade di AGOSTO
 
INVITA I CITTADINI
 
- a segnalare al Comando di Polizia Locale (polizia.locale@comune.bovisiomasciago.mb.it) ed all’Ufficio Ambiente (ambiente@comune.bovisiomasciago.mb.it) la presenza della pianta Ambrosia al fine di predisporre una mappatura delle aree;
- a rivolgersi agli stessi uffici per eventuali informazioni necessarie per l’identificazione della medesima pianta.
Si rammenta che  il mancato rispetto delle disposizioni come sopra richiamate, da parte dei proprietari delle aree  interessate,  comporterà l’applicazione  delle sanzioni amministrative e penali previste in merito.
Luglio 2017                                                                              IL SINDACO
                                                                                               Giuliano Solda’