Assegno di Maternità

Informazioni

La Legge 23 dicembre 1998 n. 448 ha introdotto l'assegno di maternità, concesso dai Comuni ed erogato dall'INPS, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° luglio 2000. E' concesso alle donne, residenti nel Comune, cittadine italiane, comunitarie e extracomunitarie in possesso della carta di soggiorno e con I.S.E.E. nei limiti stabiliti dalla norma. L'assegno è riservato alle donne che non lavorano e si trovano nella situazione di non poter usufruire di alcuna contribuzione di maternità da parte dell'INPS o di altro istituto previdenziale.

A chi rivolgersi

Servizio Sociale

Cosa occorre

Domanda di richiesta assegno con allegata attestazione I.S.E.E. e, in caso di cittadini extracomunitari, carta di soggiorno.

Tempi e Costi

La domanda per beneficiare dell'assegno deve essere presentata entro sei mesi dalla data del parto o dell'ingresso del bambino nel nucleo familiare. Il contributo è erogato direttamente dall'INPS.